Padova batte Cina e Giappone: ospiterà nel 2022 il Congresso Internazionale sull’intelligenza artificiale IEEE WCCI

Congressi scientifici internazionali a Padova: una foto di archvio.

L’edizione 2022 dell’IEEE World Congress on Computational Intelligence si terrà a Padova, proprio nell’anno in cui si celebreranno gli 800 anni dell’Università della città del Santo: la notizia è giunta da New Orleans dove, a fine giugno 2019, si è riunito il Comitato per l’assegnazione delle candidature dell’Associazione Internazionale IEEE (che sta per Institute of Electrical and Electronics Engineers).

La città veneta ha battuto due destinazioni (non note al momento) in Cina ed in Giappone, in controtendenza con il pronostico che avrebbe preferito una destinazione asiatica dopo l’edizione europea in programma a Glasgow nel 2020.

Il congresso internazionale ha come tema l’intelligenza artificiale e raggruppa sotto un unico evento (negli anni pari)  tre diverse conferenze che si tengono invece separatamente (negli anni dispari). Si tratta dell’International Joint Conference on Neural Network (in sigla IJCNN), dell’International Fuzzy Systems Conference (in sigla FUZZ-IEEE),  dell’IEEE Congress on evolutionary computation.

Congressi scientifici internazionali a Padova: una foto di archvio.

L’affluenza prevista è di 1.500-1.800 partecipanti, stimata sulla base dei precedenti eventi: furono 2.000 i partecipanti all’edizione di Barcellona nel 2010, 1.500 a Brisbane in Australia nel 2012, 1.800 a Vancouver nel 2016.

2,5 milioni di euro di impatto economico per la città di Padova

Il congresso ha la durata di 6 giorni: tra spese organizzative, pernottamenti alberghieri e spese di viaggio collegate stimiamo un impatto economico di 2.5 mln € per la città di Padova.

La candidatura è stata curata da un team guidato da Enrico Belli di Bizmaker® e Matteo Bellomi di Meet in Action®, per conto del Comitato Scientifico.

Il successo dell’iniziativa è un grande risultato di squadra: la realizzazione di una candidatura richiede infatti non solo l’attiva collaborazione di tutti i partner ma anche quella di un facilitatore, che per i mesi (e spesso anni) necessari, tenga la direzione, armonizzando le diverse esigenze verso l’obiettivo finale.

La serie delle precedenti edizione della conferenza IEEE WCCI